Archivi tag: blog

Un anno fa

Un anno, è passato un anno. Il primo post di questo blog è datato domenica 2 marzo 2008, una giornata che ricordo perfettamente: c’era la raccolta firme per un fisco a misura di famiglia, organizzata dal Forum delle associazioni familiari, con la quale avevo organizzato da settimane un collegamento per “A sua immagine” dal Colosseo. Poi le cose andarono molto di fretta e mi ritrovai candidato, dunque impossibilitato a condurre la trasmissione per le regole di par condicio. Non so se vi ho mai raccontato nei dettagli la mia candidatura: lunedì 25 febbraio ebbi un colloquio con Francesco Rutelli, che mi propose a Walter Veltroni; martedì 26, mentre stavo registrando una puntata di “A sua immagine” a Scampia (strane coincidenze!), mi chiamarono dal Pd per chiedermi di passare al famoso loft, cosa che feci in serata; mercoledì 27, nonostante le mie richieste di attendere una settimana, ero già sui giornali e nel pomeriggio Veltroni mi annunciò pubblicamente, nel corso di un incontro dei cattolici del Pd. Quella domenica 2 marzo, quando scrivevo il primo post di questo blog, pensavo che mi avrebbero candidato a Roma: mi stavo addirittura preparando per dare una mano a Rutelli alle amministrative. Ma poi mi chiamarono per dirmi che ero stato inserito nel collegio Campania 1, tra i posti riservati ai candidati nazionali: con me, alla Camera, c’erano Massimo D’Alema (ma già si sapeva che avrebbe optato per la Puglia), Giulio Santagata e Olga D’Antona; al Senato, Marco Follini e Silvio Sircana. Cominciai a scendere a Napoli e ci rimasi praticamente per tutta la campagna elettorale, con l’impegno che – in caso di elezione – non me ne sarei scappato con i voti. Il resto lo conoscete, anche se qualcuno (l’ultima persona ieri, su Facebook) non se ne è ancora accorto. Ma è del blog che volevo parlarvi, per raccontarvi un po’ come vanno le cose. Mi costa fatica aggiornarlo di mio pugno, compresi i fine settimana, ma credo di non avere scelta: troppo spesso vedo i blog dei miei colleghi che si limitano ad inserire articoli interessanti, interviste e comunicati stampa, ma non essendo un leader nazionale non vedo come queste cose potrebbero interessare i miei lettori. Così sto cercando di darvi notizie dall’interno, by-passando i giornali, e qualche volta sono stato utile: nel caso della legge  antifannulloni, per esempio, parecchie persone hanno saputo solo dal mio post se potevano andare in pensione oppure no, perché la stampa non ci aveva capito nulla. Attorno a questo blog gira una bella comunità di persone, attualmente in crescita: le visite sono finora più di 105 mila, con una punta di 15 mila proprio a febbraio, ma la cosa che mi fa più piacere sono i vostri commenti, spesso migliori dei miei post. Non credo alla favola della politica fatta su internet, perché senza una presenza sul territorio non servi a nulla, ma devo ammettere che la rete offre possibilità di dialogo, conoscenza e confronto che altrove mancano. Diversi di voi, in varie occasioni, mi hanno detto che Facebook è rimasto uno dei pochi luoghi di discussione politica, il che fa pensare. Le vostre riflessioni mi accompagnano in tutta la mia attività politica e mi arricchiscono, aiutandomi a vedere le cose da un altro punto di vista . Grazie a tutti. Spero solo di riuscire a rappresentarvi degnamente, quando spengo il computer e vado di là.

Annunci