6 risposte a “La volta buona?

  1. SOTTOSCRIVO PIENAMENTE E CONVINTISSIMAMENTE : CHE SIA DAVVERO LA VOLTA BUONA?
    MI AUGURO VERAMENTE CHE SI REALIZZI!

  2. bastano pochi giusti per scampare a giudizio finale. Questa candidatura dopo molti anni di trattative svolte in tutto il mondo per la pace penso sia molto appropriata

  3. Con tutto il rispetto per Sant’Egidio, l’Italia sul Nobel per la pace ha avuto (e credo che avrà anche nel 2010) quello che si merita. Perché mai dovrebbero dare il Nobel per la pace a un Paese eternamente incartato su se stesso? Anche questo conta nelle valutazioni. Sarebbe come – di questi tempi – nominare cardinale un esponente del Pd del Lazio …

  4. Concetto Rossitto

    Credo che la proposta sia azzeccata. Negli anni della mia giovinezza ho pensato varie volte a Giogio La Pira come ad un italiano degno di essere proposto per il Nobel. Credo che la Comunità di Sant’Egidio possa oggi degnamente meritare il conferimento di quel premio, che la confermerebbe nel suo ruolo internazionale come soggetto in grado di promuovere interessanti iniziative, soprattutto quando i canali delle tradizionali diplomazie sembrano incepparsi. La credibilità della Comunità anche in merito al dialogo interreligioso fa di essa un soggetto di sicura autorevolezza in casi di possibili mediazioni con organizzazioni militari e paramilitari fortemente caratterizzate da elementi di fondamentalismo religioso. In casi di “crisi internazionali” la Comunità ha sicuramente la possibilità di intervenire come soggetto di mediazione che non dovrebbe dispacere ad organizzazioni difficilmente trattabili… Il Nobel potrebbe rafforzare il prestigio e il ruolo della Comunità. Complimenti, Andrea. Hai avuto un’ottima idea.

  5. Forse qualcosa di più si può fare a livello planetario:

    http://www.internetforpeace.org/manifesto.cfm

  6. manlio laurenti

    Io oltre alle lettere invierei qualche centinaio di migliaio di euro per oliare la ruota.E’ cosi’ che si vince il Nobel,la cui fondazione è accusa notoriamente di corruzione.I francesi durante il loro semestre europeo di Grandeur ne hanno vinti tre,tra i quali quello per la letteratura assegnato ad un Carneade che avrebbe potuto benissimo essere l’autore dei dialoghi di Topolino.Chiedere a loro come si fa:un consiglio,per una volta,lo daranno ad Andrea Riccardi,invece che a Di Pietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...