Il presidente tombarolo

Qui il gossip non c’entra, ragazzi miei: qui siamo di fronte ad una scoperta importantissima da un punto di vista archeologico, che riscriverebbe un pezzo della storia italica. Il metodo, lo riconosco, è un po’ particolare: il ritrovamento del tesoro non è dovuto stavolta ad un pool di archeologi, ma ad una signora dal mestiere ancora più antico, e non c’è stato neppure bisogno di scavare per terra, perché il tombarolo si è autodenunciato durante una notte di sesso – mentre Obama veniva eletto presidente degli Stati Uniti, guarda tu le coincidenze – e la singolare detective ha registrato tutto. Se la storia delle tombe fenicie a Villa Certosa fosse vera, diverse generazioni di studiosi dovrebbero rivedere tutto: dall’etimologia di Olbia alla teoria che i fenici avrebbero abitato solo la parte orientale del Mediterraneo. Lo so che state sorridendo, e che mentre io dico “tombe fenicie” voi pensate al lettone di Putin, ma questa è una cosa seria. In tutta onestà, però, il contesto della serata e la tipologia del tombarolo – notoriamente propenso alle storielle – mi fanno credere che Berlusconi abbia detto una fesseria: che le tombe, cioè, non siano fenicie ma puniche, anche perché nel 300 avanti Cristo la Sardegna era già punica. Questione chiusa? Neanche per sogno. Perché, se anche le tombe fossero puniche, nessuno era finora al corrente della loro esistenza: neppure il responsabile della Sovrintendenza locale, che avrebbe dovuto saperlo e che, invece, è caduto dalle nuvole. Se il comune cittadino trova per sbaglio un’anfora romana nel giardino di casa, mentre sta zappando l’orticello, non può spolverarla e portarsela in salotto: deve chiamare la sovrintendenza, anche se non gli va, perché quell’anfora non è sua, ma dello Stato. Lo Stato, infatti, è titolare del diritto di ricerca, è proprietario dei beni archeologici (art. 826 del Codice civile: “Fanno parte del patrimonio indisponibile dello Stato le cose d’interesse storico, archeologico, paletnologico, paleontologico e artistico, da chiunque e in qualunque modo ritrovate nel sottosuolo”) e, pagando un indennizzo, può espropriare i fondi interessati o disporne l’occupazione temporanea. Accanto al lato archeologico della vicenda, che – ripeto – mi sembra destinato a finire in una bolla di sapone, ne esiste dunque uno etico e giuridico: quella necropoli, afferma la legge italiana, non appartiene al proprietario di Villa Certosa, ma allo Stato, dunque a tutti noi. A questo punto, gli avvocati del premier non hanno che una strada: mettere in dubbio l’autenticità delle registrazioni e – qualora questa venisse provata – cercare di cavarsela con una figuraccia, dicendo che il loro cliente stava semplicemente millantando e che non c’è nulla di vero. Ma la testimone potrebbe ribattere, a sua volta, di aver visto le foto, magari indicandone alcuni particolari suscettibili di riscontro, e la Procura avvierebbe un procedimento penale. Ispezione a Villa Certosa, processo, sentenza? Maddeché, c’è il lodo Alfano.

Annunci

12 risposte a “Il presidente tombarolo

  1. L’ennesimo attestato del disprezzo dello Stato e delle sue leggi, da parte di questo individuo.

  2. Domenico Cammisa

    Un’altra “perla” da aggiungere al suo ricco campionario di cavolate… Quest’uomo disprezza davvero ogni legge dello stato. Se una cosa del genere l’avessi fatta io, sarei in carcere a scontare fino all’ultimo giorno di pena… quanta miseria…

  3. Annamaria Rossi Bufo

    Quasi ogni giorno esce qualcosa che ci dice che questo signore (“s” rigorosamente minuscola) disprezza le Leggi. Proprio quelle Leggi che, da Primo Ministro, dovrebbe essere il primo ad osservare.
    Ma continuiamo a dircelo fra noi. A chi lo vota sembra che, più se ne parla, più lui continui a mietere successi.
    E se provassimo a non parlarne più? E’ una domanda provocatoria, lo so, ma forse c’è un pizzico di verità.

  4. Andrea, i latini dicevano: ONUS EST HONOS QUI SUSTINET REM PUBLICAM (L’onere è l’onore che regge lo stato). Se è vero ciò è anche vero che è l’honos, l’onore, che deve reggere l’onore, l’onus, dello Stato.

    Come pretende di legiferare sulla prostituzione uno che ne approfitta? E fermiamoci all’argomento prostituzione…

  5. Riccardo Bellintani

    Si ok, ragione tutti…. ma non è del primo ministro che ci dobbiamo lamentare, è della mentalità della gente che abita questo Paese (o questo Pianeta? Boh non so…). Alzi la mano chi non ha mai neanche superato un limite di velocità imposto a 30km/h…. e lì si possono creare seri “danni”… investendo un bambino per esempio?

  6. che c’entrano i limiti di velocità? qui si parla di un capo di governo che ogni giorno è oggetto di ridicolizzazione internazionale….appunto qui c’è in gioco l’onore o meglio la dignità di un uomo e del paese che rappresenta!

  7. comunque l’articolo è inesatto e confuso dal punto di vista scientifico…sarebbe d’uopo una cura maggiore nel riportare le notizie…non si può parlare di fenicio e punico senza spiegare la sostanziale differenza tra i 2 termini…non si può dire che gli studiosi non hanno le prove della colonizzazione fenicia dell’ovest mediterraneo quando ci stanno rovine e testimonianze della loro presenza in sardegna…basta pensare alle città di NORA THARROS SOLKY KARALIS capaci di rivaleggiare fin dall’0ttavo sec. a.c. con le città madri libanesi

  8. manlio laurenti

    Se mettesi un registratore sotto il letto del mio vicino di casa e poi trasmettessi sussurri e grida con un megafono posto fuori dalla mia finestra,andrei dritto in galera anche se questi sussurri alludessero alla presenza delle rovine di Atlantide nel suo giardino,e questo facesse di me un benemerito dell’Archeologia.Se pero’ mostrassi al magistrato una tessera confermante che sono membro di un Partito di Sinistra,allora di me resterebbe solo il ricordo di colui che scopri’ le rovine di Atlantide.Ricordo che il fotografo che riprese le tette di Dietlinde”Lilli”Gruber ,che se ne stava tranquilla sul terrazzo di casa sua a prendere il sole,fu condannato assieme al giornale che le pubblico’.Ovviamente Lilli è del PD, pertanto ha diritto alla privacy del quale non dispone il Presidente del Consiglio.In Italia,insomma,anche se non sei nessuno hai dei diritti,come è giusto.Se sei Berlusconi non li hai,anzi,REPUBBLICA ed il CORRIERE hanno licenza di diffamazione.Ma perchè questa campagna continua anche dopo il G8,e sulle pagine di giornali Stranieri,non solo Italiani?Perchè in “Europa”è in atto al momento una lotta silenziosa e micidiale,degna di quella jungla che è la UE,per il posto di Ministro degli Esteri della UE.I Britannici che fanno capo alla stampa scandalistico/perbenista come ECONOMIST e FINANCIAL TIMES,i Francesi gia’ umilati in troppe recenti occasioni,stanno sfruttando questo nuovo caso con la consueta alleanza della Sinistra Italiana.I Fenici?Avessero sputo che sarebbero stati al centro di questa querelle,forse al posto delle tombe avrebbero lasciato una lapide con una pernacchia.

  9. Vabbeh, ci sarà pure il Lodo Alfano, che metterebbe Berlusconi al riparo da ogni procedimento penale ma le indagini devono andare comunque avanti, non fosse altro che per l’nteresse scientific0 che suscita questa notizia. Poi , sinceramente non sono convinta che il lodo alfano può metterlo al riparo da denunce. Scusate , ma Villa certosa è stata dichiarata residenza del presidente del consiglio e quindi residenza di Stato? Allora, Con questi illeciti, il Lodo Alfano non dovrebbe decadere?

  10. La gravità sta in due cose: che il capo del Governo contravvenendo alla legge si possa permettere di non segnalare il rinvenimento delle tombe e che queste non vengano studiate.
    Per quanto riguarda però il fatto che questa possa essere la più importante scoperta scientifica dell’età punica della Sardegna….beh, non mi spingerei così avanti…anzi direi che è proprio una sciocchezza. Punici in Sardegna ce ne sono stati tanti e tutti (anche i non studiosi) lo sanno!!!!
    Una necropoli a Villa Certosa sarebbe certo importante, ma non l’anello mancante tra l’uomo e la scimmia….
    Puntate sul disprezzo della legge, anche se per esperienza diretta vi dico che questo comportamento giova alla sua immagine: avete mai provato a chiedere che cosa pensa la gente comune dell’eventualità di rinvenire reperti archeologici nei propri terreni? Magari mentre costruisce??? Beh, le discariche ne sanno qualcosa…….. e ancora una volta avremo il Premier paladino degli interessi della gente comune, a sprezzo delle leggi….

  11. Luciano D'Andrea

    vedo che ancora non hai capito: PIANTATELA DI FARE LA GUERRA PERSONALE A BERLUSCONI, NE USCITE CON LE OSSA SEMPRE PIU’ ROTTE!!!! Occupatevi piuttosto di dimostrare che il suo governo sbaglia e che i suoi provvedimenti non funzionano, cosi’ guadagnerete il voto degli indecisi. Quelli che sentite urlare e strillare che berlusconi e’ tutto il peggio … Visualizza altropossibile sono quelli che voterebbero per voi anche se berlusca fosse gandhi, cosi’ non spostate un solo voto. Ma dde che sete fatti nella capoccia, di segatura pressata?????

  12. Andrea,
    ti prego non adeguarti al coro del resto del PD.
    Guarda le cose come stanno, ricordati del”chi e’ senza peccato scagli la prima pietra”.
    Non attaccate le persone ma piuttosto i programmi, i contenuti, i fatti di tutti i giorni che davvero contano per la gente comune.

    Questi attacchi personali, anche se con risvolti indirettamente istituzionali sanno tanto di giornali scandalistici per poveri pettegoli.

    Non fatevi ricordare per quello che distruggete ma per quello che costruite.
    Costruite la fiducia di chi non sa piu’ dove sbattere la testa per andare avanti.

    Parlate alla gente con concretezza, non perdetevi nei battibecchi dei corridoi di palazzo.
    L’Italia in balia del pettegolezzo fa male al cuore.

    Un abbraccio da un amico lontano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...