Chiuso per sciopero

Oggi, 14 luglio. è la giornata di silenzio dei blogger. Una protesta per manifestare contro il decreto Alfano sulle intercettazioni che, se approvato anche al Senato, introdurrebbe – con il cosiddetto obbligo di rettifica per i siti – sanzioni pesantissime per gli utenti, impedendo di fatto alla rete di essere un fondamentale strumento di diffusione e di condivisione libera dell’informazione e del sapere. Dopo una lunga contrattazione con il suo autore, che sarei io, il mio blog ha deciso di aderire allo sciopero. Il mediatore che è in me ha tentato di fermarlo, spiegandogli che con lo sciopero ci saremmo messi il bavaglio da soli e che avremmo sottratto ai nostri lettori l’occasione quotidiana (una delle poche, per giunta) di avere notizie di prima mano su quello che accade in Parlamento, ma non ha voluto sentire ragioni. Si sciopera, dunque, e ci rivediamo domani. Mi mancherete.

Annunci

2 risposte a “Chiuso per sciopero

  1. Angela Digennaro

    Anche tu con le tue notizie, ci mancherai…
    a domani

  2. TANTO PER ARGOMENTARE IL COMMENTO SU GRILLO.. E COMUNQUE NON CI STA MAI MALE…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...