Commissione cultura

La notizia è che ho cambiato Commissione: dalla Trasporti passo alla Cultura. Non vorrei sbagliarmi, ma credo di essere il primo deputato del Pd a cambiare Commissione in questa legislatura: normalmente, infatti, si aspettano i canonici due anni e mezzo per rimescolare le carte. Anche per questo sono grato al nostro capogruppo, Antonello Soro, che ha accolto le mie richieste di essere valorizzato lì dove ci capisco un po’ di più. Non che in Trasporti mi sia trovato male, nonostante la mia delusione iniziale: in questi dieci mesi ho seguito il decreto salva-Retequattro, la svendita di Alitalia, la privatizzazione di Tirrenia, la legge antibabà, il trasporto pubblico locale, la parte della Convenzione Onu sui disabili relativa ai trasporti, ma soprattutto tutto ciò che riguarda internet, di cui continuerò ad interessarmi anche dopo il cambio di Commissione. Dal digital divide alle norme anti-pirateria, infatti, sono tutti temi che mi appassionano e che – vista anche l’età media dei miei colleghi parlamentari – non siamo in tantissimi a masticare. Ma di internet si occupa anche la Cultura, che – a differenza della Trasporti – va meno sulle reti e più sui contenuti: lo stesso accade anche per la televisione, ad esempio, con la Trasporti più interessata alle frequenze, ai satelliti, all’alta definizione e la Cultura più interessata al prodotto editoriale. Che poi, anche alla luce della mia esperienza, è ciò su cui posso intervenire con maggiore cognizione di causa. Seguivo già i lavori della Cultura da un po’ di tempo, soprattutto su alcuni temi: lo sport, ad esempio, ma anche la disciplina delle intercettazioni telefoniche; ultimamente mi stavo muovendo anche sul fronte dei beni culturali, per protestare contro il commissariamento delle Sovrintendenze di Roma e di Ostia… È un lavoro, insomma, già avviato indipendentemente dal possibile cambio di Commissione: è chiaro che ci speravo, ma – conoscendo la prassi dei due anni e mezzo – non lo ritenevo per nulla scontato, né probabile. Devo dire – e lo faccio senza retorica – che umanamente sono un po’ dispiaciuto di andare via dalla Trasporti: un po’ perché mi sono trovato bene con il gruppo del Pd, un po’ perché è una Commissione in cui si riesce a dialogare bene anche con la maggioranza, a cominciare dalla Lega, e lo stesso presidente (Mario Valducci, Pdl) si è sempre comportato in maniera corretta e costruttiva. Ve l’ho già detto più di una volta, ve lo ripeto ora: le tanto bistrattate Commissioni (bistrattate perché l’orario attuale della Camera confina i loro lavori nei ritagli di tempo, ma anche perché la presenza dei deputati non è controllata e quindi ognuno fa come gli pare) sono in realtà luoghi in cui il dialogo è veramente possibile. Forse perché ci si confronta su cose concrete, forse perché si sta lontani dalle televisioni e da quella campagna elettorale permanente che sta diventando la politica. Vabbè, adesso fatemi gli auguri, però!

Annunci

6 risposte a “Commissione cultura

  1. auguri, auguri, auguri, auguri, auguri!!!! (va bene così?) e anche, con molta retorica ahimé, un bell’in bocca al lupo, un congratulazioni per essere riuscito così presto a farti “valorizzare”, e un sincero grazie per la tua testimonianza sul lavoro delle Commissioni – restituiscono sempre un bel po’ di speranza sulle vie e i metodi della politica.

  2. Mi ripeto: è interessante sapere attraverso i tuoi racconti cosa succede dietro le quinte… Grazie.

  3. Ok, in bocca al lupo!! Ma i rapporti con la maggioranza sono più distesi in Commissione anche perché lì si parla molto e si decide poco? Spesso ho letto di come l’Aula abbia vanificato il lavoro di Commissioni operose ma poco ortodosse!

  4. Ciao Andrea prima di tutto un grande in bocca al lupo e poi come si dice dalle mie parti “fatti valere” ma soprattutto, fai valere le tue idee che…rappresentano in gran parte le nostre… ! Un abbraccio

  5. AUGURI e un mega IN BOCCA AL LUPO!ti faccio gli auguri con la A maiuscola perchè veramente tu possa donare alla commissione cultura la tua professionalità ma sopratutto quello che sei!Far consocere il tuo pensiero la tua formazione cristiana e perchè no il “magis”,che è modo di fare sicuramente positivo!BUON LAVORO!

  6. augurissimi di cuore!!!una semplice curiosità caro andrea:ma tra i temi e le materie di competenza rientra anche l’università???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...