La notte della grande scelta

Ecco la notte che aspettavamo da tempo. Dalle primarie democratiche, dalla convention di Denver. Ma forse anche dall’11 settembre, o almeno dalla teorizzazione della guerra preventiva come strumento di risoluzione dei conflitti: il capitolo peggiore scritto dall’amministrazione Bush sui libri di storia contemporanea. Ecco perché stanotte staremo svegli. Non lo abbiamo fatto per le elezioni in Spagna, né per quelle in Francia o in Germania: anche lì facevamo il tifo (in certi casi, penso alla sfida Bayrou – Royal, neppure tutti per lo stesso candidato), ma eravamo semplici spettatori. Qui, invece, ci sentiamo protagonisti, per il nome che portiamo e per la storia che c’è dietro, dall’Asinello di Prodi fino al discorso di Veltroni al Lingotto. C’è poi il fattore Obama: dico onestamente – l’ho detto più volte anche in pubblico – che con Hillary Clinton non sarebbe stata la stessa cosa, perché lasciare per una trentina d’anni gli Stati Uniti in mano a due sole famiglie non sarebbe stato degno dell’American dream. Staremo in piedi tutta la notte nel Tempio di Adriano, in piazza di Pietra: avremo collegamenti con i nostri parlamentari inviati dall’Osce come osservatori, analisi e riflessioni dei nostri leader politici, testimonianze di due donne – Luigina Di Liegro e Carol Beebe Tarantelli – iscritte sia al Pd italiano che a quello americano, ma soprattutto aspetteremo i risultati insieme, con il fiato in gola, perché nell’esito del voto di stanotte si gioca anche un pezzo della nostra storia. Io, per una volta, ritorno al mio vecchio lavoro di conduttore televisivo e presento la serata (anzi, la nottata), che andrà in onda su Youdem. Se domani salto il post, svegliatemi piano piano.

Sei a Roma? Vuoi seguire i risultati delle elezioni statunitensi assieme a noi? Prenota il tuo posto per l’evento che si terrà dalle 22 a Piazza di Pietra al tempio di Adriano. Inviando un’e-mail con nome, cognome e numero di telefono a wolontari@partitodemocratico.it, chi vuole potrà essere presente alla Obama night del Pd. Ma è sulla rete che i democratici italiani organizzano la mobilitazione più grande. Chi vuole può seguire la diretta sul sito partitodemocratico.it, con flusso continuo di news, e lasciare un messaggio sul sito. Altrimenti ci si può iscrivere a PdNetwork e partecipare al live blogging USA 2008. (Per vedere i post pubblicati nello speciale del sito del partito democratico a chi scrive in http://www.pdnetwork.it basta inserire il tag ‘italia4obama’). La diretta da Piazza di Pietra sarà attiva anche sul canale Twitter: http://www.twitter.com/pdnetwork. Infine, chi vorrà comunicare dagli States con i democratici italiani potrà farlo anche per immagini, inviandole a wolontari@partitodemocratico.it . Questa sera a Piazza di Pietra ci sarà anche il primo circolo online del Pd, dedicato appunto a Barack Obama. Gli attivisti saranno riconoscibili grazie alla maglietta arancione con il profilo del candidato alle presidenziali.

Annunci

5 risposte a “La notte della grande scelta

  1. Enrico Di Roberti

    Forza Obama!!!!!!

  2. Complimenti per la bella serata elettorale, che ho seguito su Youdem tv. Mi è piaciuto lo stile easy che hai dato alla conduzione, la possibilità di ascoltare riflessioni politiche anche approfondite senza le interruzioni vocianti cui siamo purtroppo abituati. Un unico dubbio: perché il PD ieri sera non ha sfruttato l’occasione per mostrarsi più unito e compatto di quanto non abbia fatto? Mentre tu conducevi la “notte elettorale” a piazza di Pietra, la tv “RED” dell’omonima fondazione costituita dal “lider Maximo” trasmetteva un programma analogo. Certo lo stile era diverso, l’aria era quella “semo noi i mejo”, la location molto trendy (caffé letterario), il clima quello di un party della borghesia illuminata USA…
    Potresti rispondermi che in un grande partito come il PD c’è posto per molti, se non per tutti.
    Però la mia valutazione sull’elezione di Obama è che, a prescindere dal fatto che dopo Bush chiunque sarebbe apparso migliore, abbia saputo catturare, anche attraverso gli strumenti di social networking (come tu hai ripetutamente sottolineato ieri sera) l’attenzione di molti ed abbia quindi raccolto un consenso trasversale, che ha superato le divisioni di razza, censo, provenienza, cultura, per offrire al paese la prospettiva di un sogno che davvero può trasformarsi in realtà.

  3. umberto ingrosso

    L’EUROPE SOUHAITE OUBLIER LES ANEES DE BUSH scrive oggi entusiasta il quotidiano fascigollista LE FIGARO,sottolineando come ora ci si puo’ sbarazzare dell'”Unilateralismo”e dimenticando l'”accoglienza trionfale” riservata a Sarko in Usa dallo stesso Bush.Ora la Francia è libera di riprovarci,col suo tentativo fascista di dominazione dell’Europa,e sta gia’ minacciando la Repubblica Ceka poco euroentusiasta,per tenersi in allenamento
    :conta sempre sul PD per sbarcare in Italia da padrona,come PARIBAS è sbarcata in BNL e AIR FRANCE ha tentato con ALITALIA.Veltroni è ovviamente pronto a dargi una mano:durante le celebrazioni di ieri,4 Novembre,dov’era?A trattare con gli emissari di Parigi? Trattare con i fascisti non è mai dispiaciuto,al PD,purchè non siano Italiani.Pecunia non olet,odora anzi di Lime dei Caraibi.

  4. PD: VELTRONI A PIAZZA DEL PANTHEON FESTEGGIA OBAMA =
    (ASCA) – Roma, 5 nov – ‘Il mondo cambia’. Festa per Barack Obama. Oggi alle 18.00 a piazza del Pantheon a Roma Walter Veltroni e il Partito Democratico si ritroveranno per festeggiare la vittoria dei Democratici americani e di Barack Obama, neo presidente degli Stati Uniti d’America.
    red-val/sam/alf 051131 NOV 08 NNNN

  5. Enrico Di Roberti

    Bellissima serata!!!
    E ottima conduzione….
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...