Domenica bestiale


Mi spiace ricominciare così, ma non è colpa di Napoli. Né del Napoli, inteso come società di calcio. Né del tifoso medio napoletano, che domenica scorsa poteva andare fiero della sua squadra, uscita imbattuta all’Olimpico con un uomo in meno. Però di qualcuno la colpa deve essere, se 1500 teppisti hanno preso in ostaggio due stazioni (quella di Napoli e quella di Roma) ed un treno, cacciando via tutti i passeggeri che – muniti di regolare biglietto – tentavano di tornare a casa dalle vacanze e distruggendo 11 vagoni, con danni per mezzo milione di euro. La polizia ne ha arrestati solo 6, tra l’altro già rilasciati; il ministero dell’Interno, nel frattempo, ha vietato a tutti i tifosi napoletani di seguire la squadra in trasferta per il resto del campionato. Questa storia delle punizioni collettive mi lascia sempre perplesso, soprattutto quando i veri responsabili rimangono impuniti: è  come ribadire al Paese – che tra l’altro ne è già abbastanza convinto – che, alla fine, l’importante non è comportarsi bene ma farla franca. Mezzo milione di euro sono tremila abbonamenti mensili all’Intercity: viaggerebbero gratis, per un anno, 250 pendolari tra Napoli e Roma (e ce ne sono: basta salire sul treno delle 6.24, che arriva alle 8.11 a Termini). Ci sono diverse cose che, da appassionato di calcio, faccio fatica ad accettare: l’accentuazione delle divisioni, lo spirito del branco che ha sempre bisogno di un nemico e se non lo trova lo individua nella collettività, la dicotomia stridente fra le regole in campo e l’assenza di regole sugli spalti. Da politico, poi, vicende come questa mi fanno riflettere ancora di più sull’importanza dell’educazione alla cittadinanza e sulla necessità di pene certe. Oddìo, sto diventando di destra?

Annunci

8 risposte a “Domenica bestiale

  1. Bestie!

  2. Condivido.
    Condivido quello che hai scritto dalla prima alla… PENULTIMA riga!
    Non cadere anche tu nella trappola retorica che ha consegnato (giustamente, se nn si è riusciti a contrastarla) l’Italia a Berlusconi; quella che identifica sicurezza/legalità con i valori della destra.
    Io sono incazzato con gli ultrà del Napoli, e lo sono proprio in quanto mi reputo ‘di sinistra’. Perchè ritengo che con il loro comportamento ci hanno rimesso i più deboli; perchè penso che la sensibilità e il rispetto verso la cosa (e le cose!) pubblica sia propria dei valori politici in cui mi identifico.

  3. Condivido.
    In più mi viene da chiedere fino a che punto il calcio costitisce un fenomeno sociale da appoggiare. E’ vero ad esempio che molte società sportive, anche piccole, come quelle dei nostri paesi, svolgono un meritorio servizio sociale, che aiuta la crescita e la formazione di centinaia di ragazzi. Ma è anche vero che proprio dando calcio al pallone, molti di essi dimenticano lo sport e il sano agonismo, per immedesimarsi nei colori della squadra, avvicinandosi sempre più allo spirito del branco…..
    E’ giusto, in sostanza, che lo Stato, i Comuni aiutino il calcio?

  4. Enrico Di Roberti

    Ottimo post, Andrea!
    Da napoletano e tifoso del Napoli non posso che essere amareggiato…
    E

  5. Enrico Di Roberti

    Ma aggiungo che molto di quello che è successo poteva essere evitato…
    Perchè stipare come nei treni per Auschwitz 2000 persone, quando in quel treno ce ne andavano 800???
    Perchè autorizzare solo DUE giorni prima la trasferta per i tifosi??
    Perchè non preparare dei treni appositi, controllati dai carabinieri???
    Tutto questo non è normale e c’è il sospetto che tutto sia stato ideato per gettare ulteriore fango sulla nostra splendida città…

  6. umberto ingrosso

    Eh si,caro Andrea(bentornato)capita di sentirsi di destra.La malattia non è grave,ed anzi piu’ che patologia è sintomo di vitalita’.I tifosi del Napoli ,quei tifosi,sono la prova che il messaggio d prepotenza e prevaricazone inviato dalla Camorra ha fatto proseliti.Se non si italianizza Napoli,si napolitanizzera’ l’Italia.come è accaduto su quei treni.Occorre spiegare a quei delinquenti che queste cose si pagano,e che il loro messaggio tornera’ indietro per colpirli come un boomerang.Il Governo ha fattp benissimo a prendere provvedimenti esemplari,Veltroni ha fatto malissimo ad accusarlo di avere liberato gli arrestati,scambiando la Magistratura per palazzo Chigi.Ma Veltroni,lo abbiamo capito in tanti,non sa che pesci prendere.

  7. Leggo proprio adesso che “sembra” che ci fossero infiltrazioni della camorra fra i tifosi.
    Mi verrebbe da dire in maniera provocatoria, ma c’è qualcosa che succede a Napoli senza il coninvolgimento della camorra?
    Pensiamo che anche la spazzatura fosse orfana della camorra?
    Se non si cambia atteggiamento politico sulla criminilità organizzata, aree come quella campana, siciliana, pugliese ecc. non potranno mai affrancarsi da questa piaga.
    Ma fino a quando abbiamo politici che “comandano” che vogliono farci credere che la mafia non esiste, non so quante possibilità abbiamo di voltare pagina.
    Andrea come al solito condivido quello che scrivi.

  8. Ma no, davvero? Io avevo pensato questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...