2 giugno in Sicilia

Ho scoperto stamattina che Salaparuta non c’entra con il vino. Cioè, c’entra, ma non con il Corvo: ha un vino doc locale, che sta facendo progressi. Ho scoperto anche che molti vini siciliani vengono prodotti da aziende del nord (tipo la trentina Mezzacorona) che hanno rilevato i terreni. Di queste cose discutevo in macchina, mentre nel resto d’Italia ancora si dovevano tirare su le tapparelle, percorrendo la strada che va da Palermo a Mazara del vallo: proprio la diocesi di Mazara mi aveva invitato a tenere una conferenza sulla politica, insieme ad un giovane eletto con il Pdl nell’Assemblea regionale siciliana. Mi è sembrato di rivivere un momento del 1999, quando la stessa diocesi mi aveva chiamato a parlare di giornalismo: una vita fa, viste le cose che mi sono successe da allora, ma è bello pensare che nessun colpo di vento o di pioggia (cito il Vangelo di ieri) ha smosso le fondamenta della mia casa. Stamattina ho parlato a lungo – generalmente, quando inizio a braccio è difficile fermarmi – ma sul blog vorrei solo condividere due concetti. Il primo è legato al post di sabato, su Gomorra: in greco la parola “testimone” coincide con la parola “martire” e quindi – ho detto – un politico capace di testimoniare è un uomo che non ha paura di andare fino in fondo. Il secondo concetto me lo porto dietro dai tempi del Meg, il Movimento eucaristico giovanile: la vita di un cristiano – e soprattutto quella di un politico cristiano, ho aggiunto – deve essere trasparente; dovrebbe poter essere proiettata nella piazza di un paese, senza nulla da nascondere. Sulla via del ritorno, come al solito, la discussione è passata a questioni di politica spicciola: pare che alle comunali (in programma fra una decina di giorni) il Pd non abbia un candidato unico. Uno, il sindaco uscente, ha una lista con Verdi e Rifondazione; l’altro, il suo principale sfidante, ha come alleati l’Udc e Forza Italia. E le primarie? Non pervenute.

Annunci

3 risposte a “2 giugno in Sicilia

  1. Caro Andrea, veramente ti ringrazio perchè quello che dici mi avvicina alla politica e mi fa pensare quanto è bello essere cristiani. A volte dovremmo ricordare in giro che “…considerate la vostra semenza, nati non foste per viver come bruti, ma per seguire virtude e conoscenza”
    .. a tutti i livelli!!!
    a presto

  2. ho letto troppo tardi! ci si incontrà un’altra volta….

  3. Francesca e Gino Vella- Poggioreale

    Ciao Andrea, spero che il tuo arrivo in aereoporto sia stato in orario e che le chiacchere su “politica spicciola” come dici tu non ti abbiano tediato più di tanto. Mi dispiace non averti potuto fare assaggiare il vino della nostra martoriata Sicilia spero in un’altra occasione. Mi auguro che il tuo Mattia si sia ripreso. Per noi il 2 giugno 2008 è stato particolare perchè abbiamo iniziato la giornata mattuttina con un “romano “e abbiamo concluso con un romano “Niccolo Fabi”. Con lui abbiamo visitato il nostro vecchio centro ed ogni volta il cuore di Noi poggiorealesi ci salta in gola e non riesci a respirare alla vista di questo paese vuoto e spettrale ma che tutti amiamo e che tutti rimpiangiamo. Spero che la vostra azione politica possa favorire ancora di più il progetto “Salvalarte ” con il quale sembra ci possa essere la possibilità di rivivere anche se come un museo aperto il vecchio sito di Poggioreale. Spero di poterti almeno, fare avere delle foto di questo vecchio centroin seguito. Ti auguro buon lavoro. Cercherò di darti notizie sulle nostre comunali, per fare chiarezza su ciò che sta avvenendo nel PD locale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...