Tempi supplementari

A volte le partite non finiscono al novantesimo. Quella di Francesco Rutelli a Roma, per esempio, ha appena iniziato i tempi supplementari, e pare che il mister voglia farmi entrare. Non sono quel che si dice una forza fresca, perché il mese di campagna elettorale a Napoli è stato faticoso, ma spero con tutto il cuore di essere utile alla causa. Francesco è una persona che stimo molto, un uomo leale, un cristiano che – anche per il suo passato – non sbandiera in giro la sua fede, ma si pone in atteggiamento di dialogo. Avrei voluto che ce la facesse al primo turno, ma l’onda anomala delle Politiche ha colpito anche lui: bisognerà lavorare ancora un po’, per non disperdere tutta la credibilità accumulata. L’idea originaria era quella di passare qualche giorno ad Ischia con i bambini, se Rutelli fosse stato eletto subito… ma le cose sono andate diversamente, e nelle ultime ore si è aggiunta un’altra complicazione: Mattia, che è appena guarito dalla varicella, l’ha attaccata ad Assia, che ora è piena di bubboni. Un motivo in più per entrare in campo nei tempi supplementari.

Annunci

9 risposte a “Tempi supplementari

  1. Finalmente un’altra vignetta! Ora però dovresti svelare chi è l’autore? Amici del blog ad AFRAGOLA, BOSCOREALE, CASORIA, CERCOLA e MELITO siamo al ballottaggio! Diamoci da fare…

  2. Sono un disegnatore pigro… e sconosciuto! Comunque ho lavorato per tanti anni alla RAI di Napoli, ad un programma di TV dei ragazzi. 🙂
    Ancora complimenti all’Onorevole…
    Fram

  3. Ciao Andrea,

    ti faccio innanzitutto le congratulazioni per questa avventura umana e professionale che ti accingi a vivere. Ti auguro di saper trovare il coraggio e la saggezza per affrontare al meglio tutte le situazioni, preservando i tuoi e i nostri ideali, con la consapevolezza che in politica esistono i compromessi, ma non tutti i compromessi possono essere accettati.
    E ora…cambiamo l’Italia.

  4. Si Rutelli.
    Ottima idea quella di entrare nei supplementari.
    Come riporta il Corriere, bisognerà chiedere i voti al mondo gay, ai socialisti ed alla sinistra critica.
    Ottima strategia.
    Auguri.

  5. @ oreste: per il ballottaggio, come sai, sono a disposizione in tutti i Comuni del collegio che mi vorranno.
    @ fram: comincia a preparare qualcosa sull’ingresso in Parlamento…
    @ luca: grazie. Ti abbraccio.
    @ karalis: in realtà, è Alemanno che deve chiedere voti agli altri, perché è lui che deve rimontarne 82 mila. E non li chiederà alle Orsoline…

  6. @ karalis: in realtà, è Alemanno che deve chiedere voti agli altri, perché è lui che deve rimontarne 82 mila. E non li chiederà alle Orsoline…

    Ragionamento perfetto e logico il tuo.
    Se non fosse per il piccolo dettaglio che dal 13 e 14 aprile “qualcosa” è cambiato.

    Io credo che per diventare sindaco Rutelli dovrà chiedere i voti alla sinistra, ai socialisti e ai gay.

    Soprattutto dovrà chiedere che quei voti non finiscano altrove.

    Come diceva mio nonno – 2 + 2 non fa zero ma + 4, per l’altra parte ….

  7. pensierini.

    Come l’antico Sultano, Francesco ammansirà pure l’Alemanno. Ci sono 80mila possibilità di farlo. Basta farsi girare le rutelli.

    Dopo le fatiche in campagna (napoletana), adesso ti tocca pure la città : dalle pizze ai supplìmentari. Poteva andarti peggio.

    E comunque, chi non parte e rischia, non s’apparta a Ischia.

    Ai germi che funestano la piccola Assia: state bubboni se potete.

    (ciao andrè 😉

  8. Pingback: Bye, bye Walter …. « Recuperare … credito

  9. Pingback: Uòlter Santo subito … « Recuperare … credito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...