Prendere o lasciare


L’Eurostar delle 6.28 da piazza Garibaldi è il treno della speranza. Si ferma a Mergellina e Campi Flegrei, Napoli, raccoglie i pendolari ed alle 8.16 li lascia alla stazione Termini. Lavorano tutto il giorno a Roma e poi, nel tardo pomeriggio, prendono il treno che li riporterà a Napoli. Nessuno di loro, tra uno spostamento e l’altro, perde meno di 5 ore al giorno: in media, fanno circa 5 giorni di vita al mese. Due mesi di vita all’anno sottratti alla propria vita privata, agli affetti, al tempo libero. “Non abbiamo scelta”, mi ha detto Salvatore, che a 29 anni e con una laurea in tasca da 6 non ha ancora trovato lavoro nella sua città: “A Napoli non c’è nulla per me, a Roma gli affitti sono troppo alti… che altro potrei fare?”. Suo fratello Diego, invece, ha deciso di rimanere, pagando un prezzo alto: dal giorno della laurea ad oggi ha trovato solo stage gratuiti ed attività di consulenza; svolge contemporaneamente due lavori, ma guadagna in tutto 400 euro al mese. La sua fidanzata, Teresa, sta teoricamente meglio: lavoro fisso e stipendio di 1100 euro… peccato, però, che quella cifra esista solo nella busta paga, visto che in realtà l’azienda gliene dà meno della metà. “Prendere o lasciare”, le hanno detto. E lei ha preso. Il suo promesso sposo, intanto, continua a prendere l’Eurostar.

Annunci

Una risposta a “Prendere o lasciare

  1. Oreste di Maio

    Questa atipica campagna elettorale fatta di tanta strada a piedi, funicolari, eurostar, metro e C28 presi per sbaglio, lottando contro il tempo e il traffico per portarci da Pozzuoli al centro nascosto di Napoli, per continuare fino al Vesuvio e ritornare fra i quartieri per l’apertura della campagna elettorale ti sta dando una grossa opportunità, conoscere i problemi veri della gente…stai scoprendo che questa è una città che ha tanti tesori nascosti…come la Farmacia degli Incurabili e tante ferite scoperte…Spero che il tuo viaggio continui in quest’interminabile incontro con la voce della gente di Napoli…poi potrai raccontare a tanti “napoletani” come stanno le cose e conoscendo la tua spinta ideale potrai aiutare questa grande provincia a risollevarsi fiera della sua storia, delle sue ricchezze e del cuore del suo popolo!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...