Strane coincidenze

Certe volte la vita fa degli scherzi strani. Coincidenze che poi, a leggerle bene, forse coincidenze non sono. Vi racconto come ho saputo della mia candidatura: ero a Scampia, avevo appena finito di girare una puntata che sarebbe dovuta andare in onda sabato scorso. Al telefono, da Roma, mi hanno comunicato che era stato fatto il mio nome per la Camera: il tempo di prendere il treno, ed in serata ho incontrato i dirigenti del Pd.

Il resto della storia è noto: mercoledì Veltroni ha annunciato la mia candidatura e subito dopo i miei colleghi giornalisti mi hanno intervistato. Alla domanda sul rapporto laici-cattolici, ho risposto che le vere emergenze dell’Italia mi sembravano altre. Ed ho citato, naturalmente, Scampia, dove avevo toccato con mano quanto sia difficile, per molti ragazzi della mia età, non cedere alle scorciatoie della criminalità organizzata. Pensavo, senza nominarlo, a Claudio, che mentre facevamo benzina (5 euro) sulla sua macchina senza assicurazione (non ha i soldi per pagarla), mi mostrava con rabbia le spider dei suoi amici, che avevano scelto di entrare nel “sistema”. Lui no, preferisce restare pulito e campare con quei 30 euro al giorno che guadagna vendendo fazzoletti di carta e detersivi in mezzo alla strada. Sua moglie è disoccupata, sua figlia sedicenne non può permettersi il corso da parrucchiera e perde le sue giornate dentro casa, suo figlio di 4 mesi si nutre con il latte in polvere offerto dalla parrocchia. Indovinate in quale collegio elettorale mi hanno candidato? Campania 1. Napoli.

Annunci

3 risposte a “Strane coincidenze

  1. Coincidenza o Provvidenza? “Nulla accade contro la volontà di Dio” diceva Santa Caterina e quindi Campania 1 e’ sicuramente la circoscrizione elettorale nella quale potrai spendere al meglio i tuoi tanti talenti. Facciamo il tifo per te, in bocca al lupo!

  2. Forza Andrea. Tifo per te.

  3. Il dialogo tra laici e cattolici, se non ne parliamo in termini ideologici, ma osservando gli effetti e e le ricadute sulle azioni, credo sia una questione piuttosto importante.
    Ho lavorato e lavoro per delle organizzazioni cattoliche, all’interno delle quali ho incontrato alcuni testimoni (rari) di grande umanità, ma, purtroppo, devo dire che gli esempi di maggiore senso di civiltà, apertura, vera e profonda accoglienza dell’altro e delle diversità le ho sempre riscontrate nei laici. Spero che il tuo impegno e le tue scelte concrete possano andare oltre le barriere confessionali.
    Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...